lunedì 26 maggio 2014

Una giornata a Kuala Lumpur

Se per via di uno scalo o se perchè fa parte del vostro tour vi trovate a dover trascorrere una giornata nella capitale della Malesia, ho qualche consiglio per voi.
Kuala Lumpur è la più grande città della Malesia, ma non lasciatevi spaventare, non ha dimensioni disarmanti e con qualche dritta si riesce a visitarla in lungo e in largo.
Al primo impatto sembra impossibile muoversi a piedi, ma non è così, le enormi strade sono tutte costeggiate da marciapiedi e in più è percorsa da una monorotaia che fa diverse fermate. Il biglietto, anzi il gettone, si acquista direttamente alle macchinette in ogni singola fermata; ma se siete dei comodoni c'è il rimedio giusto anche per voi, sicuramente molto più caro però: il vecchio caro taxi.
Appurato che spostarsi è molto semplice, vediamo cosa poter fare in un'intera giornata a K.L.
Io inizierei subito alla grande con la visita alle Petronas Towers, magari per arrivarci fate una bella passeggiata nel parco poco distante, così da poterle ammirare in tutto il loro splendore da più lontano. Esse sono il simbolo della città, sono due torri identiche collegate da un ponte sospeso e simboleggiano la forza nell'unità, in quanto devono essere visualizzate assieme, una complementare dell'altra.
Petronas Towers

A seconda della vostra curiosità ci trascorrerete più o meno tempo, ma una volta finito camminate un pò e dirigetevi alla torre Menara o K.L. Tower. Prendete l'ascensore dopo aver fatto il biglietto e in men che non si dica vi ritroverete a guardare l'intera città dall'alto in basso. Con i suoi 421 metri d'altezza vanta la piattaforma di osservazione più elevata di K.L. ; è situata al centro di un parco e presenta diverse attrazioni, dall'acquario al simulatore di F1 (al suo interno ospita anche un ristorante, l' Atmosphere 360 che compie una rotazione di 360° con movimenti impercettibili così mentre cenate avrete davanti ai vostri occhi un panorama sempre differente).
Rimettetevi in cammino e raggiungete la pizza dell'indipendenza dove svetta altissima la bandiera: questa zona è completamente differente dal resto, la piazza è circondata da meravigliosi palazzi ristrutturati recentemente.
Durante la visita non perdetevi il punto preciso in cui nacque la città nel 1857, la confluenza dei fiumi Gombak e Kelang, il suo nome infatti in malese significa confluenza fangosa.



Una tappa che non potete evitare è quella della Chinatown dove vi sembrerà di essere stati catapultati realmente in un'altra nazione; bancarelle con ogni genere di abbigliamento, ma soprattutto ogni genere di cibo, come ad esempio gli insetti fritti.
Lasciate le lanterne dirigetevi al triangolo d'oro e lasciatevi andare allo shopping più sfrenato!! Fra un acquisto e l'altro all'interno dei vari malls, potreste rilassarvi con un bel massaggio o una riflessologia plantare... è pieno di centri benessere. Io ho osato ancora un pò e dopo la riflessologia mi sono sottoposta anche alla fish pedicure.... che solletico!! :-)
Questo è un itinerario ipotetico per una giornata a K.L. , poi dipende da quante ore volete dedicare ai centri commerciali.
Secondo me vale assolutamente la pena di raggiungere le Batu Caves, grotte di formazione calcarea all'interno delle quali è stato creato un luogo di culto Hindù; per raggiungere "la vetta" è necessario affrontare 272 gradini, ma non è finita qui, occorre anche superare l'ostacolo scimmie: le scale infatti sono popolate da questi animaletti che tentano di impossessarsi di ogni cosa, soprattutto di cibo.... tenetevi stretti tutti gli oggetti che avete in mano!!
Buon divertimento e fate buoni acquisti!!!
Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice seriale.

PS: mi raccomando in pausa pranzo assaggiate qualche piatto malese!
PPS: durante il mio tour sono passata anche nella meravigliosa Pom Pom Island e alle isole Perhentian e non dimenticate la foresta di Taman Negara

Nessun commento:

Posta un commento