mercoledì 17 giugno 2015

Visita a Courtrai e concerto della Glenn Miller Orchestra

Il viaggio è qualcosa di misterioso, di sorprendente, di non controllabile pur avendo cercato di organizzare tutto ancor prima di partire.
Ma è proprio questo il bello, la sorpresa, l'incognita, il mistero...chiamatelo come preferite.
Durante il mio ultimo weekend ho partecipato senza averlo programmato ad un concerto veramente particolare e devo ammettere che se all'inizio ero un pò titubante, alla fine dell'esibizione sono davvero rimasta molto contenta di averlo visto.
Ero in viaggio tra la Francia ed il Belgio e la mia amica da cui ero ospite aveva 2 biglietti per il concerto della Glenn Miller Orchestra e così abbiamo fatto una tappa a Courtrai.
Glenn Miller fu un compositore statunitense, direttore d'orchestra e trombonista che passò alla storia come uno dei più noti musicisti swing dell'epoca e dopo essersi arruolato volontario nell'aviazione fu messo a capo di un'orchestra militare, la Army Air Force Band.
Io logicamente ero allo scuro di tutto ciò, mi sono documentata strada facendo.
Appena si sono abbassate le luci, una schiera di 18 musicisti (trombettisti,trombonisti e sassofonisti) che vestivano i panni di soldati dell'esercito americano della seconda guerra mondiale si è impossessata del palco e diretta dal direttore d'orchestra ha iniziato a riproporre i brani storici della Glenn Miller Orchestra.



Vi assicuro che è stata un'esibizione davvero caratteristica e pur non conoscendo i titoli di diverse canzoni, le ho riconosciute ugualmente in quanto sono note a tutti, sono state utilizzate come colonne sonore di molti film.
Considerate che stiamo parlando di uno dei maggiori musicisti swing.
L'intero contesto era davvero divertente, praticamente il 99% dei partecipanti aveva superato da un pò la settantina e guardava me e la mia amica come se fossimo degli alieni! :-)
Sono rimasta colpita dalla bravura dei musicisti, ma non posso negare di essere affascinata anche dalla storia di Glenn Miller, egli infatti fu dichiarato disperso il 15 dicembre 1944 durante un volo sulla Manica con il quale avrebbe dovuto raggiungere Parigi per suonare insieme alla sua orchestra per i soldati che avevano da poco liberato la capitale francese.



Vi ho raccontato tutto ciò perchè come detto in precedenza non possiamo mai sapere cosa ci attende dietro l'angolo durante un viaggio, e molto spesso sono sorprese positive.
Finito il concerto abbiamo approfittato della sosta per visitare la cittadina di Courtrai, il suo Begynhof, la chiesa di Notre Dame, il Belfort ed il municipio.

Interno del Begynhof

E così anche la parte della Fiandre è stata esplorata! :-)
Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice seriale.

PS:se siete curiosi cercate le date della Glenn Miller Orchestra.....verranno anche in Italia!

2 commenti:

  1. Ma quanto ti invidio guarda... anche se alla fine anche noi andando al Chalet stella alpina www.posthotel.it non ci facciamo mancare nulla :)

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina