martedì 6 ottobre 2015

La leggenda delle due sorelle:i faraglioni di Sant'Andrea

Ho lasciato un pezzettino del mio cuore in Salento, è questo il punto.
In questa zona della Puglia si trovano delle bellezze da togliere il fiato, prima fra tutte l'acqua cristallina.
Ci sono dei punti di costa in cui la pietra calcarea bianca, stratificata, sotto l'azione di erosione del mare ha creato particolari unici:archi naturali, grotte e insenature meravigliosi.
A Sant'Andrea, poco distante da Torre dell'Orso, il mare ha creato qualcosa di ancora più emozionante:i faraglioni, che come giganti di pietra controllano il territorio circostante.



Queste "colonne" in mezzo al mare molto spesso ospitano anche i bassi arbusti della macchia mediterranea e fungono da punto di approdo per i gabbiani.
La leggenda narra che due donne, ammaliate dalla bellezza di questo tratto di mare si tuffarono in acqua e gli dei ne ebbero compassione, così decisero di trasformarle in due scogli, in modo tale che potessero ammirare per l'eternità quelle meravigliose acque.
Questi due scogli  sarebbero i faraglioni, chiamati anche "le due sorelle".
Se siete in zona dovete assolutamente passarci, la vista è spettacolare.
Alla prossima leggenda,
Viaggiatrice seriale.

Nessun commento:

Posta un commento