sabato 18 febbraio 2017

Festival dell'Oriente a Bologna

Dopo il grande successo delle date di Milano e Roma, il Festival dell'Oriente arriva anche a Bologna nei giorni 24-25-26 febbraio 2017.
Se amate particolarmente l'oriente o se invece non avete idea di che cosa aspettarvi perchè non l'avete ancora visitato, non perdete questa importante occasione per conoscere il mondo dell'est.
Si tratta di un appuntamento per scoprire il lato moderno ed antico dell'oriente, con mostre fotografiche, bazar, gastronomia tipica, arti marziali e spettacoli folkloristici.



Sarà inoltre possibile sperimentare gratuitamente decine di terapie tradizionali, lo yoga, i fiori di bach, la meditazione e tanto altro.
Se avete voglia di conoscere più da vicino la Cina, il Giappone, la Malesia...dovete solo recarvi a Bologna.
Per tutti i dettagli consultate il sito
Alla prossima festa,
Viaggiatrice seriale.

Il trenino del foliage: da Domodossola a Locarno

Lo sapete che tra le Centovalli passa un trenino davvero speciale?Il trenino delle Alpi.
O meglio, passa la ferrovia Vigezzina-Centovalli, una delle linee ferroviarie panoramiche più suggestive d'Europa, con scorci mozzafiato tra laghi e monti.
In qualsiasi stagione questo percorso regala scenari magnifici, pensate al verde rigoglioso in piena estate, al manto bianco e candido in inverno e ad un tappeto sui toni caldi del rosso/marrone in autunno.



Io ho optato per quest'ultima soluzione e sono salita a bordo del trenino delle Centovalli a inizio novembre e mi sono gustata in tutto e per tutto il viaggio (vi consiglio di anticipare a fine ottobre se volete vedere il foliage in tutto il suo splendore).
Potrete trovarlo anche con il nome "trenino del foliage" ...... io quando ho scoperto la sua esistenza sono letteralmente impazzita e ho subito pianificato un weekend.

Vecchio vagone del trenino delle Alpi

Se amate i colori, i paesaggi e il viaggio lento questo è proprio per voi.
L'intero percorso ha una lunghezza di 52 km totali, che si dividono fra Italia (circa 32) e Svizzera (circa 20) e regala degli scorci magnifici immergendosi completamente nella natura: ammirerete  montagne, cascate e corsi d'acqua e attraverserete innumerevoli ponti, uno fra i quali è di una bellezza disarmante.
Oltre ad attraversare le Centovalli e la Val Vigezzo potrete spingervi fino al Lago Maggiore.
Il biglietto di andata e ritorno consente di effettuare una sosta intermedia sia all'andata che al ritorno, così avrete la possibilità di ammirare ancora più cose oltre alla natura rigogliosa.
Io e la mia amica ad esempio siamo partite da Domodossola per arrivare poi fino a Locarno ma all'andata abbiamo deciso di fermarci a Santa Maria Maggiore (ve la consiglio come tappa intermedia perchè è un vero gioiellino), mentre al ritorno abbiamo fatto una sosta a Re dove l'unica attrazione è il santuario in cui è avvenuto un miracolo.
Esistono due tipologie di treno, vi consiglio di prendere quello panoramico che ha un sovrapprezzo di 1,50 € rispetto a quello normale, così dalle grandi vetrate ammirerete ancora meglio la bellezza della natura.

Grandi vetrate del treno panoramico

E' un'esperienza davvero suggestiva, vi invito con tutto il cuore a salire a bordo di uno dei trenini bianchi e blu per respirare un'aria magica.
Una volta lì poi approfittatene per qualche gita in zona, create un itinerario perfetto seguendo i vostri gusti.
Noi siamo state a Domodossola, abbiamo ammirato il meraviglioso Lago Maggiore e le sue isole, Stresa, il lago d'Orta e l'Isola di San Giulio....insomma abbiamo ottimizzato i tempi! :-)

Lago Maggiore

Chissà, forse la prossima volta ci tornerò con la neve.....
Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice Seriale.


Pranzare su un trabocco in Puglia

Sono sempre rimasta letteralmente a bocca aperta davanti ai trabocchi e ho sempre desiderato varcarne la soglia personalmente.



Sono strutture antiche, per la precisione macchine da pesca costruite su palafitte.
Grazie ad essi infatti, i traboccanti potevano pescare in acque abbastanza profonde senza la necessità di avere un'imbarcazione, anche con condizioni atmosferiche avverse.



Il metodo è abbastanza semplice, viene calata un'enorme rete da pesca attraverso un apposito marchingegno che verrà in seguito fatta riemergere portando al suo interno il prezioso bottino.
Sono presenti sulla costa adriatica, maggiormente in Abruzzo ma anche in Puglia e in Molise...esiste addirittura la Costa dei Trabocchi, in provincia di Chieti,dove la concentrazione è davvero elevata.
Oggigiorno moltissimi sono stati trasformati in ristoranti dove vale assolutamente la pena consumare un pasto.



L'atmosfera che si respira è davvero suggestiva,addirittura magica.
Io ho avuto la fortuna di fermarmi per pranzo in un bellissimo trabocco sul Gargano e finalmente ho realizzato un piccolo sogno.



La giornata primaverile era perfetta per esplorare la costruzione prima di godere dell'ottimo pranzo.
Di fianco alla zona con i tavolini infatti vi era una piccola porta che conduceva alla reale area di pesca,una vera terrazza sul mare "arricchita" da reti, canne, corde e secchi.



Dopo aver curiosato un pò, è giunta l'ora di un aperitivo seguito da un bel pranzetto a base di pesce sospesi sul mare.



Se capitate in zona non fatevi sfuggire l'occasione!
Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice seriale.




lunedì 13 febbraio 2017

Cosa fare a Rovaniemi oltre ad avvistare l'aurora boreale

Il 2017 è iniziato con la realizzazione (a metà) di un mio travel dream: vedere l'aurora boreale in Lapponia.
Si, mi sono spinta fino a Rovaniemi - il mio punto più a nord del globo per ora - per cercare di avvistare queste famosissime luci.
Come sempre il tempo a mia disposizione è stato poco, quindi vi dirò cosa poter fare in un weekend.


Santa Claus Village
E' impensabile andare a Rovaniemi e non visitare il villaggio di Babbo Natale.
Essenzialmente la città non offre grossissime attrattive, quindi il fulcro è proprio questo luogo.
Prendete il tram nr. 8 e in circa 15 minuti arriverete a destinazione.



Gli edifici sono diversi, da una galleria con negozi e  ristoranti alla Casa di Babbo Natale dove potrete fare una foto proprio con lui...gli elfi vi accompagneranno. Suggestivo,davvero carino e piacevole,sembra di tornare bambini ma i prezzi sono davvero proibitivi:una fotografia 35,00 €!!!! Per me è una vera follia, così ho fatto tutto il percorso, ho salutato l'anziano barbuto, ho fatto la foto ma alla fine non l'ho acquistata. Quindi se andate con bambini fate bene i conti! :-)



Passate per l'ufficio della posta e inviatevi una cartolina....vi arriverà con un timbro speciale!
Una foto d'obbligo è sulla linea del Circolo Polare Artico (in realtà si trova a 7 km da lì), mentre all'esterno potete cimentarvi in un giro con le renne.



Si respira veramente un'atmosfera magica e unica,il manto candido della neve ricopre tutti gli edifici e quando scende la notte (molto presto) si trasforma in un vero luogo delle favole.





Snowman world - Villaggio di ghiaccio
Una volta lì vi consiglio di spendere 20€ per entrare al villaggio di ghiaccio (considerando che l'ingresso ai vari edifici del Santa Cause Village è gratuito), a mio avviso ne vale la pena.



Troverete sculture di ghiaccio, un Ice Bar davvero stupendo, un ristorante che definire elegante non rende l'idea e potrete sbirciare nelle camere dell'Ice Hotel dove i più temerari potrebbero trascorrere la notte (a prezzi sempre poco economici).



Sempre qui troverete un mini parco giochi con uno svicolo interno e uno esterno dove si scende con le ciambelle!Un pò di moto non guasta mai.






Arktikum Museum
Tappa d'obbligo è l'Arktikum Museum se volete entrare in sintonia e soprattutto conoscere un pò di storia della popolazione Lappone. Si tratta di un museo interattivo, con pannelli e riproduzioni di individui e animali tipici della Lapponia.



A mio avviso però il punto forte dell'intero museo è la sua architettura, ha una meravigliosa e grandissima vetrata dalla quale ammirare il paesaggio circostante completamente coperto da un manto bianco.






Ounasvaara
A circa 3 o 4 km dal centro di Rovaniemi si trova una collina che ospita un trampolino e un centro polisportivo con diverse piste, soprattutto da sci di fondo.



Se volete fare due discese o se avete molto tempo a disposizione e non sapete come utilizzarlo, questo è un ottimo spunto. Altrimenti fate una bella passeggiata tutt'intorno, tra alberi e casette rosse dal tetto innevato.






Centro e piazza di Rovaniemi 
Come detto in precedenza, non aspettatevi una città immensa con tante attrazioni, diciamo che il centro è costituito praticamente da una lunga via pedonale, al centro della quale sorge una torre con l'orologio e il termometro, affiancata da un grande albero di Natale.



Noi in realtà l'abbiamo vista un pò più movimentata perchè siamo capitati duranti le giornate del Rally dell'Artico e la gara partiva da lì.






Husky safari
Le attività fra cui scegliere sono davvero tantissime e anche molto belle, ma hanno sempre dei prezzi proibitivi (si aggirano tutte sui 130,00 € circa) quindi è necessario sceglierne alcune.



Da non perdere secondo me è l'Husky Safari perchè crea veramente il contatto con la natura. Sarete proprio voi a guidare la slitta trainata dai cani e il vostro accompagnatore se ne starà comodamente seduto sulla parte anteriore della slitta (e poi si invertiranno i ruoli).



Logicamente l'escursione si fa in gruppo e c'è sempre del personale che vi segue, ma vi assicuro che si respira un profondo senso di libertà a passare all'interno di un bosco o ad attraversare un lago ghiacciato senza sentire mai nessun rumore se non quelli del proprio gruppo.



E' bello ma anche adrenalinico, perchè i cani vanno ad una certa velocità....per me questo è imperdibile.


Reindeer safari
Cosa analoga alla precedente, ma al posto dei cani la slitta sarà trainata dalle renne e quindi la velocità sarà molto più bassa.Sempre molto suggestivo, si ammira il paesaggio lappone con tutta la tranquillità possibile.





Pesca e bagno nel mare ghiacciato
Mi sarebbe tanto piaciuto provare queste due esperienze, ma sarà per la prossima volta! :-) Sono sempre attività molto proposte.Per la pesca da come ho capito è necessario fare un buco nel ghiaccio con una specie di trivella mentre per il bagno le cose si complicano un pò. In realtà è tutto molto semplice, vengono fornite delle speciali tute/mute completamente impermeabili con le quali potrete letteralmente fare il bagno in acque molto al di sotto dello zero.


Aurora boreale
Il nostro viaggio aveva un unico fine in realtà e cioè avvistare questo fenomeno così particolare e così stupefacente.
Beh, diciamo che è letteralmente fortuna in quanto le luci del nord si vedono solo con determinate condizioni atmosferiche.
Anche per l'aurora boreale organizzano delle escursioni, anche se è possibile spostarsi autonomamente in zone poco illuminate.
Noi siamo andati lungo il corso del fiume ghiacciato, poco dopo la vetrata dell'Arktikum e siamo riusciti a vedere qualcosina.Si, purtroppo non abbiamo avuto la fortuna di vedere il cielo completamente verde perchè in quei giorni era nuvoloso, ma almeno una parvenza, una sorta di "nuvola" verde l'abbiamo scovata! Ma avendo così poco tempo a disposizione è davvero rischioso...vorrà dire che sarà la scusa buona per ritornarci! :-)
Oltre alla fortuna ci vuole anche tantissima pazienza:può durare pochissimi minuti o può illuminare tutto per decine di minuti....occorre cogliere l'attimo.

Cucina finlandese
Un aspetto interessante della Finlandia è la sua cucina, devo ammettere di aver mangiato davvero bene.Indubbiamente non potete perdervi il salmone



( al Lappish tepee  cafè al Santa Claus village lo fanno delizioso), provate la renna e tutte le varie buonissime salsine (spesso a base di mirtilli).

E' stato un (mini)viaggio davvero interessante, la natura regna sovrana!



Coprendosi in modo adeguato si combatte il freddo tranquillamente, quindi non fatevi fermare da questa paura.
La Lapponia mi ha conquistata, è un'esperienza che vi consiglio di fare.....poi se sarete anche fortunati da vedere l'aurora boreale al massimo splendore sarebbe il top.

Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice seriale.







martedì 7 febbraio 2017

I bambini sotto i 14 anni volano gratis con Volotea

Devo recuperare il tempo perso e illustrarvi le offerte del momento.
Questa riguarda coloro che viaggiano con bambini.
La compagnia aerea Volotea ha lanciato un'interessante promozione che consente ai bambini che non hanno ancora compiuto 14 anni di volare gratis.



Ci sono delle restrizioni logicamente, è necessario prenotare entro domenica 12 febbraio 2017, è possibile la prenotazione di un bambino per ogni adulto pagante ed è possibile solo sui voli non in promozione e cioè che partono da 35,99 € fino a 140€.
Per tutti i dettagli consultate il sito.
Mi sembra un'ottima opportunita' da prendere al volo! :-)
Alla prossima offerta,
Viaggiatrice seriale.

venerdì 3 febbraio 2017

Verona in Love: Verona si trasforma nella città dell'amore

La festa degli innamorati sta per arrivare, che fate di bello?
Io non amo molto le feste consumistiche, preferisco trasformarle in un pretesto per partire, insomma preferisco un bel viaggetto (anche solo una notte fuori) a dei beni materiali.
Se la pensate come me o se volete stupire la vostra dolce metà, vi consiglio di recarvi nella città italiana dell'amore per eccellenza: Verona.
Qui infatti dal 11 al 14 febbraio si svolgerà il Verona in Love, un evento super romantico che prevede differenti attività come il Messaggio del Cuore (cortile Mercato Vecchio),la possibilità di lasciare dei messaggi  sulla bacheca di Verona in Love, o il Sigillo d'Amore (Piazza dei Signori), una pergamena che racchiuda il vostro amore (simbolicamente sigillata con della ceralacca).



Vari appuntamenti si tengono fra le piazze e le vie della città, dove l'atmosfera sarà riscaldata dalle Luminarie d'Amore.
In Piazza dei Signori vi attenderà un cuore gigante creato da tantissime bancarelle dove potrete trovare bellissime idee regalo.
Potrete degustare cioccolato nel Loggiato in Love e partecipare a vari tour guidati della città.
Da non perdere la Torre dei Lamberti illuminata di rosso, dalla sommità potrete ammirare l'enorme cuore rosso della Piazza.
Se non siete così sdolcinati, concentratevi sulle specialità culinarie locali o sulla bellezza architettonica di Verona.
Buon San Valentino.
Viaggiatrice seriale.