giovedì 1 marzo 2018

Come organizzare in autonomia un viaggio alle Seychelles

Come organizzare un viaggio alle Seychelles?!!
E' molto più semplice di quello che sembra.
Sono appena tornata da questo luogo paradisiaco e mi sono organizzata l'intero viaggio in autonomia.



Conoscendomi, sapete che se posso, evito i grandi villaggi a priori e infatti ho pernottato sempre in appartamenti provvisti di cucine ( qui uno sconto del 10% per prenotare su booking).

Trasporti 

Facciamo un passo indietro, come prima cosa ho trovato una buona offerta aerea con la compagnia Turkish Airlines e ho acquistato autonomamente il volo.
Il secondo step è stato quello di recuperare informazioni sulle varie isole e soprattutto sui collegamenti fra esse.
Parlando delle tre isole principali: Mahè, Praslin e La Digue, sono tutte comodamente collegate da aliscafi veloci e traghetti un pò più lenti; ogni giorno trovate diverse tratte.



Le isole sono collegate anche da voli interni della compagnia Air Seychelles che costano quasi come l'aliscafo, quindi a voi la scelta.
Noi abbiamo preso entrambi i mezzi, ma se avete paura di volare vi sconsiglio l'aereo per il semplice fatto che è piccino (19 posti) e quindi si sente tutto.....a noi però è piaciuto molto.Se riuscite a volare di giorno sarebbe davvero perfetto perchè lo spettacolo merita davvero.



Constatata la vasta scelta di collegamenti, abbiamo iniziato a definire l'itinerario.

Assicurazione

Aspetto molto importante e da non tralasciare è l'assicurazione sanitaria,una volta decise le effettive date di viaggio abbiamo stipulato la nostra assicurazione  viaggio (qui uno sconto del 10% per voi).

Alloggi 

Avendo a disposizione 9 giorni e 7 notti inclusi i voli, abbiamo deciso di dividere il viaggio in : 2 notti a Mahè, 2 notti a Praslin e 3 notti a La Digue;col senno di poi vi dico che siamo stati bravi a fare questa scelta, al massimo farei una notte in più a Mahè a discapito di una a La Digue.

Auto 

Da casa avevamo anche noleggiato l'auto sia per l'isola di Mahè che per quella di Praslin, quindi una volta atterrati abbiamo ritirato il mezzo e iniziato l'avventura.
Ricordatevi che qui si guida a sinistra come in Inghilterra, quindi occorre essere molto concentrati e poco titubanti alla guida.

Moneta 

Per quanto riguarda il cambio di denaro io vi consiglio di prelevare direttamente con la carta di credito una volta arrivati, senza recarsi al change e pagare commissioni aggiuntive...poi vedete voi (Comunque trovate comodamente i change subito fuori dall'aeroporto).


La moneta è la Rupia delle Seychelles: 1 EURO = 16 Rupie circa.


Bus 

A Mahè e a Praslin tutte le maggiori attrazioni e spiagge sono ben collegate con gli autobus, quindi se avete parecchio tempo a disposizione, se non disdegnate questo mezzo di trasporto e se non vi scoccia rispettare orari precisi, secondo me è una buona soluzione perchè sono davvero economicissimi.



Noi ne abbiamo preso uno sull'Isola di Praslin e il viaggio è stato piacevole.
Sull'isola di La Digue invece non avrete questo dubbio in quanto si gira esclusivamente in bicicletta.Che posto ragazzi!!!!




Pasti 

Come accennato in precedenza, se non alloggiate in un resort ma siete autonomi, le sistemazioni che si trovano in queste isole sono quasi tutti appartamenti, è la formula più diffusa per il semplice fatto che usa anche fra i turisti il fatto di mangiare a "casa" (soprattutto a cena).
In effetti, se si possono trovare voli e alloggi economici, il costo della vita alle Seychelles è davvero alto, forse proprio per questo sono diffusissimi i take-away rispetto ai ristoranti classici.
Per fare un esempio, in due al ristorante, mangiando un solo piatto a testa di medie dimensioni, o un'insalata di pesce o un hamburger più due birre, potrete spendere circa 50 euro.
Acquistando lo stesso piatto al take-away spenderete circa fra i 15 e i 20 euro.
In molti take-away poi ci sono tavoli all'esterno, non dovete per forza portare il pasto al vostro alloggio.
Io quoto take-away alla grande!!!! :-)

Vita notturna 

Le Seychelles sono isole che vivono principalmente di giorno, quindi non aspettatevi una grande vita notturna,nella capitale troverete di sicuro anche diverse discoteche ma a La Digue cercate di andare a cena sul presto, altrimenti rimarrete a digiuno.

Info utili 

Portatevi o comprate le scarpette da scoglio perchè in molte zone c'è la barriera corallina e non lesinate sulla crema solare,ci si abbronza anche sotto ad un acquazzone.
Mi raccomando il repellente per gli insetti!
Se avete domande chiedete pure, nel frattempo correte ad acquistare un buon volo e pianificate il vostro viaggio in questo paradiso!!
Alla prossima avventura,
Viaggiatrice seriale.


3 commenti:

  1. Mi piacerebbe andare ma non so se fine dicembre e gennaio siano i mesi migliori altrimenti ci farei un pensierino per fine 2018 :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, in realtà anche febbraio era rischioso,dicono che il periodo con maggiori precipitazioni va da dicembre a febbraio, quindi forse non è proprio il periodo più azzeccato! :-(

      Elimina
  2. Ciao Eli, finalmente dopo giorni e giorni di malattia posso dedicarmi alla lettura dei tuoi post.
    La questione voli e alloggi l'ho già sistemata, ho anche già l'auto per Mahé, mi manca quella per Praslin. Anche se sto iniziando a pensare alla possibilità di usare il bus almeno su un'isola.
    Se questa maledetta influenza passa, torno alla mia pianificazione. Intanto leggo il secondo post.
    Eli una domanda al volo: quindi a te le commissioni sono risultate più alte all'ufficio di cambio che con la carta di credito?
    Grazie in anticipo,
    Claudia B.

    RispondiElimina